Salvatore Cimmino, un esempio per costruire insieme una Roma senza più barriere

Con il presidente di Roma Sceglie Roma, Raimondo Grassi, ieri sera abbiamo avuto l’onore di incontrare il nostro amico Salvatore Cimmino, nuotatore diversamente abile conosciuto in tutto il mondo per il progetto “A nuoto nei mari del globo – Per un mondo senza barriere”.
Con lui abbiamo condiviso il progetto di una Capitale a misura di tutti, accessibile a tutte quelle persone che in modi e in momenti diversi della propria esistenza hanno avuto e hanno a che fare con una qualunque forma di disabilità.

L’abbattimento delle barriere architettoniche è per Roma Sceglie Roma un abbattimento di muri culturali ancor prima che fisici. Roma, come tutto il nostro Paese, ha bisogno di una scossa di civismo e buon senso, che nulla a che fare con la politica affaristica che ha allontanato i cittadini dalle Istituzioni, contribuendo anche a quel vuoto di valori di cui soprattutto i nostri giovani stanno pagando le conseguenze.

Il nostro impegno, come quello di tanti romani che ogni giorni dedicano il proprio tempo a fare qualcosa per questa città, è una vera e propria sfida che dovrebbe prendere ad esempio Salvatore Cimmino, un uomo capace di sfidare le avversità della natura per dimostrare che con la forza e il coraggio tutti gli ostacoli possono essere superati.

Ringraziamo Salvatore per il piacevole incontro e siamo fieri di poterlo considerare dei “nostri”, perchè soltanto così, aumentando le persone per bene che ci sono in questa città, potremo costruire tutti insieme le condizioni per un rilancio culturale, morale e sociale della nostra amata Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette − 6 =