Con strisce blu e ecopass nuovi balzelli per i romani

Triplicare ed estendere le tariffe per la sosta a pagamento è solo un modo indecente di fare cassa sui romani che già pagano le tasse più alte d’Italia, avendo in cambio servizi scadenti a partire proprio dal trasporto pubblici.

Una città che non ha una mobilità pubblica adeguata, con un’azienda tecnicamente fallita che non ha soldi neppure per sistemare i pochi autobus che girano per le strade, non puó avere come unica soluzione quella di mettere per l’ennesima volta le mani nelle tasche dei romani.

Come già avvenuto sull’ecopass, altra folle idea di questa amministrazione che vuole tassare perfino chi esce e rientra a casa propria, Roma Sceglie Roma è pronta a scendere in campo al fianco dei bisogni dei romani. Invece di usare toni trionfalistici sulla farsa dello stadio, la sindaca dovrebbe ascoltare i romani. Solo attraverso una legge speciale che offra a Roma poteri speciali e una corsia preferenziale burocratica per il rilancio dell’economia si potrà far ripartire la Capitale.

Roma Sceglie Roma, insieme ai comitati civici di ogni quartiere, è a lavoro per questo progetto perchè crediamo che mai come ora serva un progetto civico che nasca dai romani, distinto e distante dalla politica che ha ridotto Roma in questo stato.

 

Parte da oggi la campagna di Roma Sceglie Roma #Noecopass

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − sette =