La svendita di Alitalia sarebbe un disastro per l’economia della capitale

Roma Sceglie Roma esprime forte preoccupazione per la crisi di Alitalia e si dice contraria all’ingresso di compagnie di bandiera straniere a Fiumicino. Sul futuro di Alitalia e Fiumicino pesa il silenzio del Campidoglio che invece dovrebbe far valere le ragioni di una Capitale che sarebbe penalizzata dall’ingresso di Lufthansa, che certamente non verrebbe a fare gli interessi del nostro Paese e tantomeno di Roma.
L’aeroporto di Fiumicino è uno degli hub più grandi d’Europa con i suoi 41,7 milioni di passeggeri annui e un indotto economico importantissimo che si riversa sulla Capitale. I tagli già annunciati da Lufthansa rischiano ancora una volta di far pesare sulla pelle dei lavoratori una crisi che ha origini molto lontane e che le diverse gestioni commissiariali fin qui alternatesi non hanno risolto.

Roma Sceglie Roma fa appello a tutte le Istituzioni affinchè si difenda la compagnia di bandiera e l’intero hub di Fiumicino con un progetto serio di rilancio del vettore italiano, senza svendere l’ennesimo gioiello del nostro Paese a realtà straniere in cerca solo di profitti che non hanno alcun interesse a sviluppare l’aeroporto della Capitale.